17 Gennaio 2019
Calendario Parrocchiale
percorso: Home

Gli eventi importanti della nostra Comunità

Battesimo
Dominica 2 marzo alle ore 11,30 BATTESIMO dei piccoli Alessandro, Lorenzo e Matteo Bellagamba
Funerale
Domenica 2 marzo alle ore 15 daremo l'estremo saluto al nostro fratello Alessio Paoletti, siamo vicini alla famiglia nella preghiera in questo momento di dolore.
I segni della Passione: i chiodi
Ogni venerdì di Quaresima, nei cinque altari della navata centrale, presenteremo i "Segni della Passione" di nostro Signore Gesù Cristo.

Il primo venerdì: i chiodi.

Dal Libro del profeta Zaccaria (12,10)

Spanderò sulla casa di Davide e sugli abitanti di Gerusalemme
lo Spirito di grazia e di supplicazione;
essi guarderanno a me, a colui che essi hanno trafitto,
e ne faranno cordoglio come si fa cordoglio per un figlio unico,
e lo piangeranno amaramente come si piange amaramente un primogenito.


Il “Servo Sofferente” del Profeta Isaia (53, 5-6)

Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni,
stroncato a causa delle nostre iniquità;
il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui
e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.
Noi tutti eravamo smarriti come pecore,
ognuno di noi seguiva la propria via;
ma il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l’iniquità di noi tutti.



Altare Quaresima: i chiodi
Lo hanno crocifisso per la nostra salvezza
"Mezzogiorno in Famiglia" da piazza San Venanzio
Sabato 8 e domenica 9 marzo la trasmissione "Mezzogiorno in Famiglia" che vede in queste settimane Camerino tra i concorrenti è stata trasmessa da piazza San Venanzio. Due giorni allegri che hanno animato la piazza e il sagrato della nostra Chiesa.


San Venanzio Camerino
Un momento delle riprese
Funerale
Venerdì 14 marzo alle ore 16 daremo l'estremo saluto alla nostra sorella Alba Marucci, siamo vicini alla famiglia nella preghiera in questo momento di dolore.
I segni della Passione: la corona di spine
II venerdì: la corona di spine

Da uno scritto di Teofilatto

Tutti i misteri del Signore furono per noi efficaci. Il capo di Gesù significa la sua divinità. Con l’aver acconsentito di essere trafitto dalle spine delle nostre colpe, di accettarne l’ignominia e il dolore, le ha consumate e distrutte in quanto Dio. Allora la triste fecondità del male si cambiò in una fecondità felice che egli ci meritò, di fare il bene.

Il “Servo Sofferente” del Profeta Isaia (53, 3-4)

Disprezzato e reietto dagli uomini,
uomo dei dolori che ben conosce il patire,
come uno davanti al quale ci si copre la faccia;
era disprezzato e non ne avevamo alcuna stima.
Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze,
si è addossato i nostri dolori;
e noi lo giudicavamo castigato,
percosso da Dio e umiliato.


San Venanzio Camerino
Portò i segni della passione sulla sua carne
Lectio di Quaresima per giovani
Si è tenuta venerdì 14 marzo la lectio diocesana per giovani nella nostra parrocchia. 110 giovani provenienti da varie realtà della diocesi si sono ritrovati per pregare e meditare insieme la Parola di Dio.

Giovani a San Venanzio
Un momento di preghiera
Incontro Diocesano Ministri istituiti e straordinari
Si è tenuto domenica 16 marzo nella nostra parrocchia il II incontro diocesano per ministri istituiti e straordinari, un occasione importante di formazione.

Incontro San Venanzio
Relazione di don Daniele
Funerale
Venerdì 21 marzo alle ore 16 daremo l'estremo saluto al nostro fratello Vincenzo Palumbo, siamo vicini alla famiglia nella preghiera in questo momento di dolore.
Giornata di preghiera per la Chiesa che soffre
Domenica 23 marzo la nostra comunità ha accolto don Herman, sacerdote della Repubblica Centro Africana, che ha portato la sua testimonianza riguardo alle Chiese perseguitate nel mondo: ha chiesto vicinanza, solidarietà e attenzione. Anche piccoli segni fanno scoprire la grande fraternità che deve unirci.
Funerale
Lunedì 24 marzo alle ore 15 daremo l'estremo saluto al nostro fratello Enrico Lintei, siamo vicini alla famiglia nella preghiera in questo momento di dolore.
I Segni della Passione: la veste e i dadi
III venerdì: i dadi e la veste

Sant’Atanasio, Sermone, De cruce

Notate che il velo del tempio si stracciò da cima a fondo; la tunica del Signore invece non fu stracciata dai soldati, ma rimase intera. Ciò significa che le ombre della legge, figurate nel velo del tempio, si dissiparono; il Vangelo di Gesù Cristo invece, simboleggiato nella sua tunica, rimase sempre saldo e intatto.

Dal Vangelo secondo Giovanni

I soldati poi, quando ebbero crocifisso Gesù, presero le sue vesti, ne fecero quattro parti – una per ciascun soldato –, e la tunica. Ma quella tunica era senza cuciture, tessuta tutta d’un pezzo da cima a fondo. Perciò dissero tra loro: «Non stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca». Così si compiva la Scrittura, che dice: «Si sono divisi tra loro le mie vesti e sulla mia tunica hanno gettato la sorte». E i soldati fecero così.

San Venanzio Camerino
Su di Lui gettarono la sorte
I Segni della Passione: il flagello
IV venerdì: il flagello

Sant’Agostino, Sermone CXIV, De tempore

Non fu per appagare la rabbia dei demoni, la ferocia dei giudei, la brutalità dei pagani che il corpo di Gesù fu scarnificato ed infranto, ma per servire da medicina alla nostra salute. Oh mistero, dunque! Quanto più orribile fu per parte degli uomini, altrettanto più tenero fu per parte di Dio, il quale — nell’eccesso della sua misericordia — dispose che tutto servisse per la salvezza del genere umano!

Il Servo Sofferente del profeta Isaia

Dalla pianta del piede alla testa
non c’è in lui una parte intatta; ma ferite e lividure
e piaghe aperte, che non sono state pulite né fasciate,
né curate con olio.

San Venanzio Camerino
Fu punito come il peggiore dei malfattori
I Segni della Passione: i trenta denari
V venerdì: i trenta denari

Sant’Agostino, Sermone XV, De tempore

O Giuda, che infamia è mai la tua! Usare il segno della pace, per rompere il sacramento della pace! Il segno dell’amore, per arrecare la morte!

Dal Vangelo secondo Matteo (26, 14-16)

Allora uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota, andò dai sommi sacerdoti e disse: «Quanto mi volete dare perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnarlo.

San Venanzio Camerino
Per poco fu venduto Colui che ci donò tutto
Cortili in fiore
Anche il nostro coro ha voluto partecipare alla bellissima iniziativa di "Cortili in fiore": lunedì 21, giorno di pasquetta, una giornata di allegria alla Rocca del Borgia. Realizzata la facciata della nostra chiesa e dal campanile nasce uno spartito con note!

San Venanzio Camerino
I lavori....
Ritiro Cresima
Sabato 26 e domenica 27 aprile a Ussita abbiamo vissuto il ritiro di preparazione alla Cresima: due giorni belli per prepararsi al meglio ad un appuntamento così importante per i giovani della nostra comunità parrocchiale! Tanti Auguri ragazzi!!!

Foto di gruppo sotto il Monte Bove
Ritiro Comunione
Una bellissima giornata in preparazione alla prima comunione per i 22 bambini della nostra comunità!

Ritiro alla "Fraternità Casa Nazareth" di Gagliole
Conferenza 250 anni della Statua di San Venanzio
Conferenza sui 250 anni della Statua di San Venanzio: presenti il prof. Falaschi, Mons. Corradini e Mons. Arcivescovo Francesco Giovanni Brugnaro.

Momento della conferenza
Passeggiate del Mercoledì
Sono iniziate le passeggiate del "Mercoledì"... primo appuntamento Seppio... 40 tra bambini e ragazzi... gran bell'inizio!!!

Inizia il cammino
Corpus Domini
Infiorata del "Corpus Domini": domenica 22 giugno.

Di prima mattina già al lavoro...
Nuovi Confratelli
Confraternita San Venanzio
Domenica 22 giugno la Confraternita del Santissimo Sacramento della parrocchia di San Venanzio Martire ha accolto due nuovi confratelli: Primo Marinsalda e Giacomo Maccagnani.
La cerimonia si è svolta durante la solenne messa del Corpus Domini e ha visto i due confratelli assumere gli impegni di servizio davanti a tutti la comunità.
Dopo la chiamata da parte del priore e le domande da parte del parroco, la vestizione degli abiti tipici della confraternita di San Venanzio: la mozzetta rossa e il medaglione con l’effige del Santo Patrono.
Una cerimonia toccante e suggestiva, che non veniva più svolta da molti anni, che sottolinea l’importanza del servizio della Confraternita nella comunità parrocchiale e la sincera devozione della città a San Venanzio Martire.

Udienza Papa Francesco
Il nostro gruppo e sullo sfondo San Pietro
Mercoledì 22 ottobre le parrocchie di Camerino, con un bel gruppo di San Venanzio, sono andate a Roma per partecipare all''udienza generale con Papa Francesco: una giornata bella di preghiera e di fraternità!
Partita di Calcetto
Reduci dalla "grande-sfida"
Oramai sta diventando una tradizione... partita a calcetto e cena insieme!!! Una squadra "particolare", di tutte le età, con capacità tecniche così-così, ma con tanta voglia di stare insieme!!!
Comunione e Cresima
I bambini della Prima Comunione e i ragazzi della Cresima 2015.

Prima Comunione
Cresima
Nuovo Confratello
Lunedì 8 dicembre durante la Santa Messa delle 17,30 la Confraternita del Santissimo Sacramento ha accolto il nuovo confratello Riccardo Gamberoni e partecipato all’omaggio a Maria che sta diventando un’importante tradizione di questa comunità: con una chiesa in penombra la processione con la statua della Vergine, canti e luci di candele, per onorare Maria, la donna del Si.

Confraternita del Santissimo Sacramento
Battesimi
La comunità parrocchiale di San Venanzio ha vissuto una giornata dell’Immacolata da ricordare scandita dalla gioia e della voglia di stare insieme.
Nella celebrazione delle 11,30 hanno ricevuto il Sacramento del Battesimo quattro bambini, Davide, Emily Rose, Gaia e Giorgia che insieme ai loro genitori hanno percorso un cammino comune di preparazione per poi celebrare, tutti insieme, la festa del primo passo della vita cristiana.
Ai genitori dei quattro bambini vanno ancora i nostri più sinceri auguri e a quanti hanno lavorato per la bella riuscita di questo giorno così importante un sincero ringraziamento.

Foto ricordo: le famiglie, don Marco e don Luigi
Corone d'Avvento
Le Corone d'Avvento nella chiesa di San Venanzio e de Le Mosse.

In Basilica
Le Mosse
Visita al Campanile
I ragazzi della Cresima sul campanile davanti al campanone
Festa del Perdono
I bambini presentati dai genitori
Domenica 26 aprile i quindici bambini della parrocchia di San Venanzio Martire, che si stanno preparando a ricevere il Sacramento dell’Eucaristia, hanno vissuto la loro prima confessione nell’ambito della “Festa del perdono” insieme alle loro famiglie.
Un momento di preghiera che ha voluto ripercorrere i doni ricevuti nel Battesimo: l’essere accompagnati all’altare dai genitori, il segno di croce con l’acqua benedetta, la consegna di un lumino, l’abbraccio di pace. Poi le confessioni individuali e al termine ogni bambino ha ricevuto un fiocco bianco che appeso ad ramo secco ha fatto fiorire una pianta di quindici candidi fiori: è il segno del perdono di Dio che fa rifiorire ogni cosa se ci affidiamo a Lui.
Dopo la messa i bambini con le loro famiglie in oratorio per una cena fraterna, con tanto di torta, per continuare a vivere insieme un giorno di festa.
Un grazie particolare alle catechiste Maura e Claudia e a quanti si sono spesi per la bella riuscita di questa “Festa del perdono”.


Momento di festa
Comunione e Cresima 2016
Il gruppo della Prima Comunione... non tutti!!!
Il gruppo della Cresima
Natale: tempo di presepi
Anche quest´anno la nostra chiesa è diventata la Chiesa dei Presepi, su ogni altare abbiamo accolto il lavoro di tanti che hanno voluto ancor indicare la bellezza di questa nostra tradizione. Un grazie a tutti e al prossimo anno!

Eventi

[<<] [Gennaio 2019] [>>]
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Foto gallery

[]

Corso Preparazione Matrimonio


Santa Messa ore 11,30 Tensostruttura Le Mosse.

Documenti

29-11-2018 - 304,42 KB - Chiesa Cattolica
icona relativa a documento con estensione pdf
Sinodo dei Giovani

Il documento finale sul Discernimento, un cammino da riscoprire per tutta la Chiesa.
29-11-2018 - 5,01 MB - Chiesa Cattolica
icona relativa a documento con estensione pdf
Sussidio Avvento 2018 CEI

Curato dall'Ufficio Liturgico Nazionale, uno strumento utile per vivere nel modo giusto il tempo dell'Avvento.
11-06-2018 - 18,14 KB - Parrocchie di Camerino
icona relativa a documento con estensione docx
ISCRIZIONE CAMPOSCUOLA 2018

Sono aperte le iscrizioni...
11-06-2018 - 18,72 KB - Parrocchie di Camerino
icona relativa a documento con estensione docx
ISCRIZIONE CRE 2018

Il modulo di iscrizione al CRE!!!

Prima Pietra

Un carissimo saluto alle autorità presenti al nostro Arcivescovo, al Sindaco della nostra città, al Magnifico Rettore dell’Università, ai rappresentanti della FISM, ai benefattori presenti a tutti voi che partecipate a questo giorno di grande gioia e di speranza per la nostra scuola dell’infanzia “Maria Ausiliatrice”. Essere qui oggi rappresenta la realizzazione di un progetto ambizioso, che a tratti ha assunto i contorni di un sogno: quello di riuscire a ricostruire una scuola chiusa e danneggiata a causa del terremoto. La scuola dell’infanzia rappresenta da sempre per la parrocchia di San Venanzio e credo per tutta la comunità cristiana di Camerino un centro vitale, un luogo di incontro con tante famiglie e di crescita per i tanti bambini che, a partire dalla generosa intuizione di don Mosè più di 50 anni fa, vi hanno trascorso gli anni della fanciullezza: una realtà viva e bella che non poteva veder terminare la sua storia in un momento così duro per la nostra città.
Non è stato semplice, ci sono stati momenti difficile, a volte anche di sconforto, ma il desiderio di poter dare un futuro certo e sicuro ai nostri bambini ci ha spinto a guardare oltre, a cercare aiuto, a cercare il sostegno di tutti quelli che come noi credono che la pluralità dell’educazione sia sempre una risorsa e mai una perdita.
Ci abbiamo creduto e insieme siamo giunti a questo giorno che per noi rappresenta una rinascita, il poter guardare al futuro della nostra scuola con più ottimismo perché finalmente vedremo realizzati gli sforzi degli ultimi mesi. La nuova scuola sarà realizzata con le più moderne e sicure tecnologie che permetteranno a tutti, e sottolineo a tutti, di avere un luogo sicuro e bello per la crescita dei bambini e per tutta la nostra città che ha bisogno di segni di speranza: credo proprio che l’inizio dei lavori di questa nuova scuola ne rappresenti uno tra i più belli. Da soli non potevamo realizzare tutto questo e oggi sono qui a ringraziare quanti con straordinaria generosità ci hanno sostenuto l’amministrazione Comunale GRAZIE la Chiesa GRAZIE, non è presente ma è doveroso ricordare il cavaliere Giovanni Arvedi che si farà carico della costruzione dell’intero edificio, della FISM, di tante parrocchie e associazioni, di gruppi ecclesiali e non solo che c’hanno voluto donare il frutto della loro generosità, in un’amicizia che è andata oltre la mera donazione economica: tanti di loro in questi mesi li avete incontrati e hanno partecipato alla vita della nostra comunità portando nel cuore la nostra storia in tante parti d’Italia.
Ma permettetemi ricordare in particolare la donazione di un bambino che insieme a sua nonna mi portò, mesi fa il frutto, di una sua piccola raccolta, rinunciando a piccole voglie quotidiane, appena € 40 che per me hanno avuto il sapore della donazione della vedova lodata da Cristo del Vangelo: ha dato tutto quello che aveva, e questo bambino rappresenta la generosità più bella di chi non avendo molto sa pensare a chi ha perso tutto: proprio per questo oggi rinasce la nostra scuola.
Un ringraziamento particolare va poi al signor Giovanni Mancinelli e alla sua famiglia che generosamente e gratuitamente ci hanno permesso, in questi mesi, di utilizzare la loro nuova casa come sede provvisoria: grazie con tutto il cuore.
Non posso dimenticare le maestre Consuelo, Elisabetta e Silvia per il loro straordinario lavoro, la scuola vive grazie a voi!!!
Don Marco


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata