20 Agosto 2019
News
percorso: Home > News > News Generiche

Messaggio dell'Arcivescovo per la Pasqua 2019.

15-04-2019 17:41 - News Generiche


Carissimi fratelli e sorelle,
Quale Arcivescovo di questa Chiesa, nel porgervi questo messaggio di Pasqua, il mio pensiero corre al Vangelo della Risurrezione di Gesù narrato dall’evangelista Giovanni (Gv 20,1-9), un brano suggestivo, ricco di immagini e significati.
Tra le tante, ne ho scelto due più rappresentative dell’evento di Pasqua: il buio e la pietra rotolata. “La mattina presto, mentre era ancora buio, Maria Maddalena andò al sepolcro e vide la pietra tolta dal sepolcro” (Gv 20,1).
È vero!!! E’ drammaticamente vero!!! La vita di ciascuno di noi è ancora troppo spesso avvolta nel buio. È il buio della fatica di chi è costretto ad affrontare eventi che scuotono letteralmente l’esistenza, è il buio delle delusioni e qualche volta delle frustrazioni di questi anni difficili, dopo il sisma a causa del quale, a volte, ancora non siamo capaci di reagire. È il buio della sofferenza e della malattia che ci rinchiude nell’angusta nicchia del dolore e ci fa rischiare di rimanerne sepolti. È il buio della rassegnazione quando si pensa che ormai tutto è finito, che la vita non ha più senso. Quante volte lo diciamo anche noi nei momenti particolarmente più tristi! Ma è anche il buio degli pseudo-amori chiusi in sé stessi, della solitudine, dell’indifferenza, dell’egoismo e della gelosia che non ci permettono di vedere gli altri come dono, né di accorgerci dei loro bisogni più profondi.
Ma c’è Maria Maddalena che, nonostante il dolore ancora vivo e la ferita aperta e sanguinante, è capace di rianimarsi improvvisamente. Si rianima perché è profondamente innamorata di Gesù, quindi di Dio, perché riconosce che soltanto Lui l’ha liberata dal male e dal peccato che rappresenta la vera morte. È una donna che sa cosa significa fare esperienza della vittoria sulla morte: l’ha vissuta nella sua carne e lo può testimoniare senza vergogna e timore.
Può testimoniare che la Pasqua consiste nel lasciar rotolare via le pietre pesanti che gravano sulla nostra vita e su quella degli altri: le pietre dei pregiudizi, delle condanne, delle mormorazioni, dei rancori e delle inimicizie mai risolte, le pietre che ci impediscono di vedere nel volto degli altri la luce di Dio. Lei può testimoniare che la Pasqua è la festa delle pietre rimosse dall’imboccatura dell’anima e del cuore. È la festa dove siamo chiamati a prendere sul serio l’invito che il Risorto ci rivolge: esci dal tuo sepolcro! Esci, cioè, dal gelo del tuo misero mondo protetto dove tendi a ignorare i drammi dei fratelli più sfortunati. Allarga la cerchia delle tue relazioni, e apriti alla primavera di rapporti nuovi. Esci dalle tue grette ambizioni e cerca di fare della tua vita un servizio d’amore. Esci dalla tua smania di possesso e vivi la gioia del dono. Esci dal tuo peccato che ti turba il cuore e vai verso la novità che è Cristo. Esci in campo aperto e prendi la strada del Vangelo che rivela al mondo l’amore di un Dio che non si rassegna alla morte e al male, che trasforma le tenebre in luce, la schiavitù del male nella libertà del bene, l’individualismo egoistico in solidarietà, il conflitto in pace. Esci dal tuo contorto passato e comincia a credere che cambiare è possibile per tutti. Esci dal tuo pessimismo e lasciati andare alla speranza, l’unica forza capace di rinnovare il mondo e di cambiare le cose. Nonostante tutto.
Solo vivendo questo invito, comprenderemo che la vita risorta si nasconde nella vita quotidiana e si manifesta orientandosi verso l’altro. Non c’è più tempo da perdere nelle incertezze. Il mondo ha bisogno di noi, ha bisogno di donne e uomini della Risurrezione, ha bisogno della nostra voce di speranza per i tempi difficili che viviamo. Se il terremoto ci ha scosso, come ha scosso la terra, lasciamoci scuotere oggi dall’annuncio della Risurrezione, perché Gesù sia luce di vita e di amore per noi e per quanti incontriamo.
Buona Pasqua, dunque, cari amici! “Cristo è Risorto... Cristo è davvero Risorto!”.


+Francesco Massara,
Arcivescovo

Eventi

[<<] [Agosto 2019] [>>]
LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Foto gallery

Documenti

Le cose più belle sono quelle fatte col cuore

Grazie a:

Albergatori e Giovani Noale
Altare Devozionale San Giuseppe
Arcidiocesi Camerino-San Severino Marche
Aregolad Artebenef
Asilo Infantile Motta e Corno
Associazione “Amore per Amore”
Associazione “Burlapom”
Associazione “Des Amis”
Associazione “Guido Tresoldi”
Associazione “Tutto e Amore”
Barbi Agnese
Bellucci Claudia
Bianchini Abizzati
Borgata Vermeglio San Damiano d’Asti
Caritas Cremonese
Casa Madre Istituto Figlie della Cabenef
Casa Madre Istituto Figlie della Carità Canossiane
Caterina Rossi-Rimini
Chiesa Parrocchiale Santa Maria Assunta
Club “Puffolandia” 500
Compagnia Santissimo Sacramento
Comune di Camerino
Comune di Premolo
Comunità di Mezzocorona
Cri Venezia
Dedalo Cooperativa Sociale
Diocesi di Cremona
Dipendenti Gruppo Boscarini
Don Alessio Orazi e famiglie Osimo
Don Carlo Cipollini
Don Claudio Robbiati e il gruppo giovani
Don Davide Bottinelli
Don Ivo Fiorini - Manerba
EdilCommercio
Famiglia Mancinelli Giovanni
Festa “Le Mosse”
FISM Emilia Romagna
FISM Nazionale
FISM Trento
Flavio Cattini
Francescon Valter e Piovan Emanuele
Galbiati Graziano
Gastaldi Umberto
Gentili Glenda
Gruppo Giovani del Comitato Valceresio
Gruppo Missionario Casirate
Gruppo Missionario Noale
Gruppo Ricreativo Anziani di Neggio - Lugano
Gruppo Scout “Valguarnera 1”
Inner Wheel Club Torino;
Leonardelli Manuela
Leoni Fiorentino
Loredana Raimondi
Milan Club Camerino
Municipio di Vernate – Lugano
NGL Reggio Emilia
Noi e il Terzo Mondo
Operai ditta Pontenossa
Oratorio Mano nel Verde - Manerba
Oratorio Maschile Casirate
Parrocchia Cristo Risorto - Parma
Parrocchia Cuore Immacolato di Maria - Vicenza
Parrocchia di Santo Stefano
Parrocchia Natività S.G. Battista - Villa Bagno Reggio Emilia
Parrocchia San Andrea Apostolo - Premolo
Parrocchia San Andrea - Favaro Veneto
Parrocchia San Pio
Parrocchia San Pio X
Parrocchie di Vernate, Neggio, Iseo e Cimo - Lugano
Pisetta Nicoletta
Ponti Luca
Pontificio Seminario Lombardo
Pro Loco Ponte di Piave
ProLoco Serra San Quirico
Ragazze di “destinazione Camerino” - Firenze
Raimondi Loredana
Rotary Club Camerino
Scuola dell’Infanzia Sacra Famiglia - Cremona
Scuola dell’Infanzia San Giovanna Beretta Molla
Scuola Elementare Gorno
Scuola Materna Cattarossi
Soverchia Laura
Tozzi Michela
Trexom Srl

CONTRIBUTI RICEVUTI A SOSTEGNO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA:

ANNO 2016: €14411,00

ANNO 2017: €180034,1

ANNO 2018: €61860,96

ANNO 2019: €5000

TOT: € 261306,06

SPESE (al 4 giugno 2019) €214690,35


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]